<<< Revenir à ma recherche

QUERO Maurizio

Praticien(ne) certifié(e)

Date de certification du praticien:

Date des formations continues suivies par le praticien

“Il tuo corpo, questa casa disabitata”

“In questo preciso istante, nel punto stesso in cui ti trovi, c’è una casa con il tuo nome. Ne sei l’unico proprietario, ma, molto tempo fa, ne hai perduto le chiavi. Così rimani chiuso fuori, e ne conosci soltanto la facciata. Non ci abiti. Questa casa, rifugio dei tuoi ricordi più nascosti, più lontani, è il tuo corpo. «I muri non hanno orecchie.» Nella casa del tuo corpo, sì. Questi muri che hanno sentito tutto e non hanno mai dimenticato niente, sono i tuoi muscoli. Nelle rigidità, nei crampi, nelle debolezze e nei dolori dei muscoli della schiena, del collo, delle gambe, delle braccia, del diaframma, del cuore, e anche del volto e del sesso, si rivela tutta la tua storia, dalla nascita a oggi. Senza rendertene conto, fin dai primi mesi di vita, hai reagito a pressioni familiari, sociali, morali. «Stai così, stai cosà. Non toccare. Non toccarti. Fai il bravo. Difenditi. Svelto. Dove vai così svelto…?» Confuso, ti sei adattato come hai potuto. Per conformarti, ti sei deformato. Al tuo vero corpo, armonioso, dinamico, gioioso per natura, si è sostituito un corpo estraneo che non riesci ad accettare, che nel tuo intimo rifiuti. È la vita, dici, non c’è niente da fare. Io rispondo che invece c’è da fare qualcosa, e che soltanto tu puoi fare qualcosa. Non è troppo tardi. Non è mai troppo tardi per liberarsi dalla programmazione del passato, per accettare il proprio corpo, per scoprire possibilità ancora insospettate. (…)

è possibile ritrovare le chiavi del proprio corpo, prenderne possesso, abitarvi finalmente e trovarvi vitalità, salute e autonomia. Ma come? Non certo considerando il nostro corpo come una macchina per forza difettosa, ingombrante, composta di tanti pezzi separati (testa, schiena, piedi, nervi…), ciascuno di competenza di un diverso specialista del quale si accettano ciecamente l’autorità e il verdetto. Né accontentandoci di definirci una volta per tutte «nervosi», «insonni», «stitici» o «cagionevoli». Né cercando di irrobustirci con la ginnastica, che è solo l’allenamento forzato del corpo-carne, del corpo considerato come non intelligente, come un animale da domare. Noi siamo il nostro corpo.” [Bertherat, Thérèse. Guarire con l’antiginnastica, Mondadori]

Ho letto questa introduzione al libro di Therese nel 2015, mentre ero,bloccato sul divano dall’ennesimo “colpo della strega”, ed anche molto preoccupato perché oltre ai soliti dolori lombari, iniziati nel ’94, ne erano arrivati altri a livello delle scapole e della cervicale, accompagnati anche da forti tensioni mascellari e da emicranie…. era come se i dolori camminassero, e il mio corpo si lamentasse sempre di più, e questo dopo aver provato di tutto, e speso un capitale, supportato dal padre medico, ed ex moglie fisioterapista!!!

Stanco di farmi manipolare nei modi più svariati, leggendo questo libro ho capito che dovevo cambiare approccio, e che potevo agire sull’insieme “CORPO”. Così mi sono documentato, ho letto tutti i libri di Therese Bertherat, ed ho iniziato il mio percorso di guarigione con Angelo Campisi, che era allora, l’unico Esperto siciliano di Scordia (CT). Con il passare del tempo, i vari dolori sparivano, ed io imparavo ad ascoltare ed usare meglio il mio corpo.

Nel 2016 mi sentivo ringiovanito nel corpo e nello spirito e, sempre più entusiasta di questa tecnica, ho deciso di iscrivermi alla SCUOLA DI FORMAZIONE ITALIANA, tenuta da Ivana Persico e Emanuela Brigliadori.

Così ho iniziato a studiare e fare pratica, fino al 2018, diventando il primo Esperto di Antiginnastica di Messina.

Con le prime classi ho scoperto la potenza di questa tecnica, e quanto sia gratificante vedere le persone trasformarsi nel corso della seduta, da accartocciate, contratte, stanche, e avvilite, in esseri umani distesi , rilassati e sorridenti.Tutto questo avviene senza alcun contatto fisico, ma attraverso la guida dell’esperto, che utilizza “alcuni movimenti che non abbrutiscono ma anzi sviluppano l’intelligenza muscolare, ed esigono, a priori, la perspicacia di coloro che li praticano”.

Considerando che il 90% dei disturbi fisici dipende da problemi di natura muscolare, i benefici possono essere tantissimi e le ripercussioni molteplici e sorprendenti, come nel mio caso (ma ogni corpo è diverso…).

Come diceva Therese, con l’antiginnastica “puoi alleviare una gran quantità di malanni – insonnia, stitichezza, disturbi digestivi – facendo lavorare per te e non contro di te muscoli che oggi non sai neppure dove sono. Puoi svegliare i sensi, acuire le percezioni, avere e saper proiettare un’immagine di te stesso che ti appaia soddisfacente e rispettabile. Puoi affermare la tua individualità, ritrovare l’iniziativa, la fiducia in te stesso. Puoi aumentare le tue capacità intellettuali migliorando gli stimoli nervosi tra cervello e muscoli. Puoi perdere le cattive abitudini che ti fanno adoperare troppo, e quindi sviluppare troppo e deformare, certi muscoli, rompere gli automatismi del tuo corpo e recuperarne l’efficienza, la spontaneità. Puoi diventare un atleta che in ogni istante, qualunque sia il movimento che compie, conta sull’equilibrio, la forza e la grazia del proprio corpo. Puoi liberarti da problemi di frigidità o impotenza e, una volta che ti sarai sbarazzato dei divieti del corpo, conoscere la rara soddisfazione di abitarlo in due. Qualunque età tu abbia, puoi spazzar via le costrizioni che hanno insidiato la tua vita intima e il tuo comportamento corporeo e rivelarti l’individuo bello, ben fatto, autentico, che devi essere.”

Mes coordonnees

Praticien(ne) certifié(e)
Eira S.A.S. Di Alessandro Villari & C.
Via Enzo Geraci, 23
98123 Messina
Italia
347 0713482 / 3482887195
Praticien(ne) certifié(e)
Via Bergamo 245
98124 Messina
Italia